Nazione: Stati Uniti
Anno: 2017
Episodi: 8
Piattaforma: Sky – HBO
Creata da:  David Simon, George Pelecanos
Attori: James Franco, Maggie Gyllenhaal, Gbenga Akinnagbe, Chris Bauer, Gary Carr, Chris Coy
Voto Filmantropo: 

 
 
 
 

The Deuce – La via del porno è una serie televisiva ideata e scritta da David Simon (The Wire..) e George Pelecanos, andata in onda dal 10 Settembre 2017 su HBO. La serie è ambientata nella New York negli anni 70; il titolo infatti si riferisce al pezzo di strada sulla 42sima che veniva chiamata la forty-deuce. Il geniale showrunner Simon ci porta negli anni dove il porno inizia a essere legalizzato e distribuito e la criminalità organizzata raggiunge il suo apice di violenza e depravazione.

La serie ha per protagonisti moltissimi personaggi e gli intrecci sono veramente tanti. Le due storie principali sono quelle dei gemelli Martino, Vincent e Frank, interpretati da un favoloso James Franco, a suo agio con il look anni 70 e quella della prostituta Candy, una bellissima e sensazionale Maggie Gyllenhaal. I gemelli Martino, proprietari di un bar, iniziano una collaborazione con un boss della città, il signor Pipilo, che li convincerà ad aprire un bordello e entrare in un giro di droga e affari sporchi. Attorno al bar di Vincent e Frank girano moltissimi personaggi, per lo più prostitute e, i loro rispettivi, protettori.

Più interessante è la storia di Candy, la quale, quasi per caso riesce a entrare nel mondo della pornografia e diviene una delle prime a vederci un vero e proprio futuro e probabile successo. Attorno a queste due storie principali, è pieno di storie secondarie perfettamente incastrate tra di loro con tantissimi aspetti toccati. The Deuce infatti ci parla di una New York piena di poliziotti corrotti, di psicopatici, di sbandati, di violenti, di mafiosi e poi di giornalisti, di imprenditori, di artisti e così via. L’inizio degli anni d’oro della pornografia, che diventa legale e inizia a girare nei cinema, è sicuramente uno degli aspetti più interessanti trattati nella serie e per parlare di questo non ci viene nascosto niente; le scene di sesso sono molto esplicite e spesso interrotte dal “regista”, e ci ho visto quasi del meta-cinema in questo. Ma se questo può essere, in parte è chiaro, un aspetto positivo dall’altra parte nella serie assistiamo a moltissime situazioni terribili: dalla diffusissima corruzione fino all’onnipresente criminalità organizzata, che non ci mette molto a reclutare personale fino al rapporto prostituta/protettore, spesso contornato da violenza e disprezzo.

La storia, sicuramente molto ampia e senza un fine ben preciso, ci cattura grazie ai dialoghi scritti in modo geniale e molto profondi. Grazie ai dialoghi iniziamo a affezionarci ai personaggi e a vederci qualcosa di più oltre il loro aspetto iniziale. Anche i personaggi a prima vista più sporchi, si riveleranno delle persone piene di sogni e insicurezze. E’ questa la forza di The Deuce: cercare l’umanità e la bellezza in un mondo infernale.

Un’altra cosa che cattura lo spettatore è una colonna sonora composta da pezzi storici che rimangono nella testa per giorni dopo la visione. Simon si conferma un grande scrittore e HBO si conferma il canale che cerca sempre di alzare l’asticella.

Il Consiglio è quindi di immergervi in questa New York anni 70 e di lasciarvi andare. La serie è stata rinnovata per una seconda stagione.

 

Ecco una lista delle 10 canzoni, secondo me, più belle e che, vi consiglio caldamente, presenti nella serie:

  1. Curtis Mayfield – (Don’t Worry) If There’s A Hell Below We’re All Going To Go
  2. Marvin Gaye – Trouble Man
  3. Johnnie Taylor – Standing In For Jody
  4. Marva Whitney – Dadday Don’t Know About Sugar Bear
  5. Rufus Thomas – (do the) Push and Pull
  6. Jay Ramsey – Lovin’ Is A Full Time Job
  7. Billy Butler – The Twang Thang
  8. James Carr – These Aint Raindrops
  9. Lafayette Gilchrist – Assume The Position
  10. Charles Bradley – Heartaches And Pain

 
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.