Nazione: Stati Uniti D’America
Anno: 2019
Durata: 86 min
Genere: Animazione, commedia
Regia: Chris Renaud
Casa distribuzione: Universal Pictures
Voto Filmantropo:

Max il Terrier si trova a fronteggiare degli importanti cambiamenti di vita. La sua padrona ora è sposata e ha un bambino di nome Liam. Max si preoccupa di proteggere il piccolo che sviluppa un tic nervoso. Durante un viaggio di famiglia in una fattoria, Max e il meticcio Duke incontrano delle mucche, delle volpi e un tacchino che con i loro comportamenti, aumentano l’ansia di Max.

Creato dalla Illumination Entertainment, sotto la guida di Chris Meledandri che vanta al suo interno il successo del franchise di Cattivissimo Me, Pets 2 – Vita da animali è il sequel del primo capitolo, realizzato sull’idea di cercare di capire con curiosità, come si comportano gli animali domestici quando i rispettivi padroni non sono a casa.

Rivolto a un pubblico di bambini, amanti degli animali domestici piuttosto che a tutta la famiglia, la pellicola diretta da Chris Renaud è un divertente film con comicità e gag, dal forte senso morale.

Dopo l’ingresso del nuovo fratello a quattro zampe nel primo film, Max nel secondo capitolo si ritrova a fronteggiare la novità dell’arrivo di un neonato che si va ad aggiungersi alla famiglia. Dopo lo scetticismo iniziale e via via la crescita del piccolo umano, i due legheranno molto al punto da sembrare a tutti gli effetti papà e figlio, tanto da portare Max ad amare il piccolo come se fosse suo figlio. La voglia di fare una gita dallo zio Tobia in campagna, sarà fondamentale nel percorso di crescita dei protagonisti per prendere dimestichezza nel lasciare che i propri figli e cuccioli imparino l’autonomia e la strada da percorrere.
Oltre a questo racconto, il film si divide in altri due storie, con Nevosetto (il divertente coniglio) che è impegnato nella nuova vita da supereroe e un terzo episodio con Gidget, Chloe e gli altri animali del condominio alle prese con situazioni comiche.

Nonostante questa “tripartizione”, la trama risulta semplice e godibile per il pubblico giunto in sala, dove la pellicola nel suo complesso non esagera mai e che si affida troppo alla figura di Max. La versione italiana del film può vantare la presenza di Alessandro Cattelan, Francesco Mandelli e Laura Chiatti come doppiatori. Un film d’animazione piacevole nel suo insieme.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.