Nazione: Stati Uniti
Anno: 2017
Durata: 136 min
Genere: Azione, avventura, fantascienza

Regia: James Gunn
Attori: Chris Pratt, Zoe Saldana, Dave Bautista, Michael Rooker
Voto Filmantropo:

 

 

Nel 1980, Meredith Quill e il suo fidanzato si ritrovano nei boschi del Missouri, dove lui pianta un seme alieno nel terreno. Trentaquattro anni dopo, i Guardiani della Galassia  vengono assoldati dalla razza dei Sovereign per difendere delle preziose batterie da un mostro intergalattico. Una volta ricevuta per ricompensa Nebula, catturata dai Sovereign, i Guardiani vengono attaccati dalla stessa razza in quanto Rocket ha rubato alcune delle batterie. Precipitano sul pianeta Berhert, mentre un misterioso essere a bordo di un’astronave distrugge la flotta dei Sovereign. L’essere si incontra con i Guardiani e rivela di essere Ego (Kurt Russell), il padre di Peter.

 

 

Difficilmente il sequel di una saga o di un universo possa essere migliore e far più successo del primo capitolo; eppure il volume II dei Guardiani della galassia riesce nell’intento di essere all’altezza del primo film. Non si tratta di solo una storia ben costruita con dei personaggi originali e una squadra diversa e più bizzarra dalle ultime viste sul grande schermo, la pellicola diretta da James Gunn piace e diverte lo spettatore. Nel primo capitolo della storia, la squadra doveva fronteggiare la minaccia impartita da Yondu, nel secondo capitolo invece il timone del cattivo passa nelle mani di Kurt Russell con il personaggio di Ego che ritorna presentandosi come padre di Star Lord, pronto a ricucire quel rapporto perso a causa del suo allontanamento dalla famiglia. Elementi ben coesionati e intersecati fra di loro che permettono anche di divertire il pubblico, tanto da permettere al film di ricoprire un ruolo fondamentale nel Marvel Cinematic Universe. La storia della squadra stellare cambia la concezione e il modo di interpretare il significato della parola gruppo e squadra supereroistica, fino ad allora composta unicamente da soli esseri umani. Il secondo capitolo di un gruppo originale giova l’amante del genere, il neo conoscitore del mondo, ma soprattutto appassiona e diverte un pubblico Marvelliano sempre più in crescita. James Gunn funge da padre per un Cris Pratt ormai definitivamente protagonista in primo piano e una di una Zoe Saldana elemento trainante della storia. In una squadra ben amalgamata spicca Dave Bautista e il suo personaggio di Drax capace di dominare la scena grazie a gag e a siparietti divertenti. Se a questo viene aggiunto il confezionamento di un mantello perfetto nel cattivo interpretato da Kurt Russell, “I Giardiani della galassia Vol.II” è un film piacevole, divertente e ben strutturato, tale nel suo complesso da meritare più di una visione. “Io sono Groot»” torna a riecheggiare nel film anche grazie al supporto di una colonna sonora in linea con il primo capitolo, dove “Awesome Mix Vol.II” viene affiancato a a a nomi come i Fleetwood Mac, Jay and the Americans e Looking Glass.. Strabiliante finale, grazie alla sequenza accompagnata da “Father and Son” di Cat Stevens. Bene anche le new entry come Sylvester Stallone, David Hasselhoff e l’immancabile Stan Lee, con un un dopo titoli di coda in cui sono presenti ben cinque extra.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.