Nazione: Stati Uniti
Anno:  1992
Durata: 122 min
Regia: Francis Ford Coppola
Attori: Gary Oldman, Winona Ryder, Anthony Hopkins, Keanu Reeves, Tom Waits, Monica Bellucci, Richard E. Grant, Cary Elwes
Voto:

 

 

Nato dalla penna di Bram Stoker nel 1897, il conte-vampiro Dracula, ispirato alla figura di Vlad III Principe di Valacchia (vissuto nel 1400), diventa ben presto il personaggio horror per eccellenza. Dopo il romanzo di successo, a partire dagli anni 20 Dracula è diventato un personaggio sempre più presente al cinema. Dal capolavoro espressionista di Murnau, il quale non riuscì a ottenere i diritti e dovette cambiare tutti i nomi per poi essere comunque accusato di plagio riuscendo a salvare, per fortuna, una sola copia della pellicola, al filone della Universal degli anni 30 e 40 con protagonista il grande Bela Lugosi fino alla serie di film della Hammer negli anni ‘60 e ‘70 per poi arrivare al capolavoro di Herzog, remake di Nosferatu di Murnau, con l’inquietante Klaus Kinski. Nel 1992 Francis Ford Coppola realizza il film definitivo su Dracula e che, molto probabilmente, non verrà più eguagliato: Dracula di Bram Stoker.

La trama la si conosce:

Il conte Dracula acquista delle case a Londra tramite l’agente Jonathan Harker, prossimo al matrimonio con Mina, la quale è uguale alla sposa del conte deceduta secoli prima. Dracula decide di dover conquistare Mina a qualsiasi costo: per affrontarlo Harker assolda il cacciatore di vampiri Van Helsing.

Il cast è stellare: Gary Oldman (Dracula) nella sua interpretazione più riuscita di sempre, Anthony Hopkins (Van Helsing, sacerdote Cesare,narratore) in un ruolo sopra le righe, Keanu Reeves (Jonathan Harker), Winona Ryder (Mina/Elisabeta) e una parte secondaria per Tom Waits e Monica Bellucci. Coppola decide di girare un horror complesso, pieno di temi universali e molto artigianale; decide infatti di avvalersi solo di effetti speciali realizzati a mano e di usufruire per molte inquadrature di modellini. La storia è molto fedele al libro e il Dracula di Oldman è un personaggio molto complesso: rappresenta il male supremo ma allo stesso tempo è un uomo follemente e disperatamente innamorato da centinaia di anni. Un personaggio fortemente tragico e capace di assumere varie forme: da un feroce lupo mannaro a un’entità paranormale fino ad essere un giovane uomo di bell’aspetto capace di conquistare Mina. Keanu Reeves è perfetto nel ruolo del giovane Harker, deciso a tenersi Mina e a fermare il famigerato conte. Per fermare il vampiro sarà fondamentale l’aiuto di Van Helsing (Hopkins), personaggio folle ma molto esperto in ciò che fa e che non aspetta altro se non la definitiva morte di Dracula. Winona Ryder, bellissima e dolcissima, riesce perfettamente a far cambiare a poco a poco il suo personaggio sempre più corrotto dal Conte. Coppola decide di omaggiare i grandi maestri dell’espressionismo e dell’horror gotico: usa molti effetti riguardo le ombre (Murnau,Wiene, Lang ecc), si avvale di molti modellini e riguardo la fotografia gioca molto su tagli netti e con colori molto forti, come piaceva fare al grande Mario Bava, maestro del gotico italiano. Coppola quindi parte dall’atmosfera per realizzare un film che vincerà ben 3 premi Oscar (costumi, trucco e montaggio sonoro). I costumi e il trucco sono il punto forte di questo lavoro: Oldman si sottoponeva a ore e ore di trucco per poter essere il vampiro o il lupo o il pallido e decrepito conte. I costumi ci portano subito alla Londra di fine ‘800. Un fondamentale aspetto e da non sottovalutare risiede nella favolosa colonna sonora composta da Wojciech Wilar. Il grande compositore polacco crea delle melodie destinate a rimanere nella storia e che abbracciano perfettamente le immagini di Coppola. Dracula di Bram Stoker è quindi un film curato perfettamente sotto ogni aspetto e rimane uno degli horror più belli e intensi mai girati.

Se volete passare Halloween nella gotica Londra di fine ‘800 non possiamo che consigliarvi l’ennesimo capolavoro dell’immenso Coppola.

 

[wds id=”2″]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.