Nazione: Stati Uniti
Anno: 2017
Durata: 98 min
Regia: Paul Currie
Attori: Michiel Huisman, Teresa Palmer, Sam Reid, Simone Kessell, Maeve Dermody
Voto Filmantropo:
 
 
Immagine correlata
 
 

Dylan (Michiel Huisman) è un giovane controllore di aerei che vive una vita tranquilla, dove schemi e routine ne fanno da padrone. Questa abilità gli permette di svolgere il suo lavoro sempre in maniera perfetta e precisa. Un giorno, a causa di un inspiegabile blackout mentale, riesce ad evitare che accada un disastro aereo. Allontanato dal posto di lavoro, a causa dell’accaduto, inizia scrupolosamente a capire che ogni sua giornata sarà composta da una serie di avvenimenti che si svolgono e che si ripetono sempre nelle stesse ore e che terminano alle 2:22 del pomeriggio, presso la stazione ferroviaria Grand Central Station di New York. L’incontro con Sarah (Teresa Palmer) ragazza scampata all’accaduto aereo, fungerà da cuscinetto provando inizialmente ad allontanarlo dalle sue paranoie, ma presto dovrà fare i conti e convincersi che anche la nuova relazione fa tutto parte di una sequenza prestabilita di eventi.


In 2:22 – il destino è già scritto, basta già la prima scena per capire che schemi, sequenze e routine hanno un ruolo centrale all’interno della storia. La sensazione che si ha, è quella del classico déjà-vu già assaggiato all’interno in molte altre pellicole e privo a tutti gli effetti di suspense. In una sceneggiatura lineare e che mai decolla, che va a toccare anche aspetti cosmici e con un finale banale, nella più svolte citata stazione Newyorkese, Il regista australiano Paul Currie, prova a creare a sua immagine un film che a tutti gli effetti non può essere considerato un thriller ma bensì sentimentale. Risultato finale: Michiel Huisman finisce sempre per essere al centro della scena, mettendo in risalto sempre più il suo aspetto fisico che la sua interpretazione quasi da far apparire secondario il personaggio interpretato da Teresa Palmer

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.